Il Museo degli Uffizi di Firenze

uffizi firenze

uffizi firenze

È uno dei musei più famosi di tutto il mondo, noto per l’eccezionale patrimonio artistico contenuto al suo interno; si parla soprattutto di capolavori del Rinascimento, di cui Firenze fu storicamente la culla.
La Galleria degli Uffizi è un luogo che chiunque, almeno una volta nella vita, dovrebbe visitare. Un luogo che sorge proprio nel cuore di Firenze e all’interno del quale sono custoditi capolavori di arte facenti capo ad artisti quali Botticelli, Giotto, Cimabue, Michelangelo e Raffaello; e in generale opere risalenti al periodi tra il XII ed il XVII secolo.

Un patrimonio artistico smisurato

Il Museo degli Uffizi ospita ogni anno più di un milione di visitatori e ad oggi rappresenta, insieme ai musei Vaticani, il sito museale più visitato in Italia. Fattore che si spiega come detto, con l’immensa quantità di opere di grande valore artistico custodite all’interno del polo museale.
La maggior parte di queste opere è patrimonio del passato e fu regalata dall’ultimo ramo della famiglia dei Medici a quello che allora era il Granducato di Toscana con la finalità di preservare un patrimonio di quella portata per farlo rimanere ornamento dello Stato e per attirare la curiosità dei forestieri.
Una costruzione monumentale il cui incipit a livello storico si ebbe nel 1560 su volere di Cosimo de’ Medici e per mano di Giorgio Vasari, di cui si ricorda anche il noto Corridoio Vasariano che collega la Galleria degli Uffizi di Firenze con Palazzo Pitti.

Visitare il Museo degli Uffizi a Firenze

E oggi sono tantissimi coloro i quali si mettono in fila, concetto da prendere alla lettera, per visionare questo meraviglioso polo museale a Firenze. Una attesa lunga ma che vale la pena vista la grande quantità di opere meravigliose che è possibile visionare all’interno del museo Uffizi.
E i turisti più esigenti possono optare per visite particolari, con prenotazione e tour personalizzati così da godere a pieno di uno dei luoghi più belli di Italia. Qui si passa dall’unico dipinto autografo di Leonardo, l’Annunciazione del periodo giovanile; alla vista panoramica sulla collina di San Miniato, su Ponte Vecchio o sul Giardino di Boboli.
E poi ancora tutte le opere di Michelangelo, la Loggia dei Lanzi, le statue ellenistiche, la sala dedicata ai pittori manieristi e quelle invece riferite a Raffaello, Correggio, Tiziano, Piero della Francesca; le sale dedicate al Rinascimento con opere di Masaccio, Paolo Uccello e Beato Angelico; la sala interamente dedicata a Botticelli con i suoi capolavori più noti, come la Primavera e la Nascita di Venere. Ed infine, immancabile, la sala interamente dedicata alle opere di Leonardo da Vinci: su tutte l’Annunciazione e l’Adorazione dei Magi.
Un polo museale del quale è anche difficile parlare vista la grande quantità di capolavori che contiene. Gli Uffizi di Firenze sono universalmente riconosciuti come uno dei luoghi più importanti del mondo per patrimonio artistico.